La Pizza

Martedì 03 Agosto 2010 23:42 Stampa
Stampa PDF

 

 

Iniziamo il nostro viaggio nel magnifico mondo della pizza con la definizione che troviamo nell'Enciclopedia della cucina italiana:

"PIZZA: Il nome di questa famosissima preparazione sembra derivare dalla sua forma, ovvero dal termine PINSA, participio passato del verbo latino PINSERE, che significa SCHIACCIARE, PRESSARE".

Sempre l' Enciclopedia della cucina italiana definisce la pizza come un piatto "rapido da preparare, economico, nutriente e gustoso, un alimento semplice e al tempo stesso completo ed equilibrato, perfetto per un pranzo in famiglia, per un party, per un pranzo all'aperto o per una merenda".

Quasi sempre la pizza si presenta come piatto unico e questo grazie ai carboidrati forniti dalla farina, alle vitamine del pomodoro, alle proteine nobili di origini animali della mozzarella e al giusto apporto di grassi assicurati dall'olio extravergine d'oliva. In seguito, se a questi ingredienti di base si aggiungono come farcitura delle verdure, grazie ai sali minerali e alle fibre che li contengono, possiamo affermare di trovarci di fronte a un piatto perfetto dal punto di vista dell'equilibrio dietetico.

Andando avanti a curiosare tra i vari libri scritti su questo argomento abbiamo trovato la pizza proposta come:

"L'ALIMENTO IDEALE DELLA COPPIA: NON INGRASSA LEI E STIMOLA LUI"

(Ettore Bernabò Silorata, La pizza napoletana)

La spiegazione di questa proposta sta nel fatto che a seguito di accurati studi medici gli esperti sono giunti alla conclusione che il cereale (il componente principale della pizza) è un elemento capace di neutralizzare la sensazione di fame. Mettendo limiti alla richiesta di cibo permette la diminuzione del peso del nostro corpo, cioè ci aiuta a dimagrire in modo intelligente.

Tutto questo succede perché i carboidrati che il cereale gli contiene sono carboidrati complessi e non vengono trasformati in grassi velocemente. Restano molto a lungo in circolazione, offrendo all'organismo energia costante senza incidere sull'aumento del tasso di glucosio.

Ricordiamo poi le vitamine del pomodoro, le proteine dei formaggi e la benefica azione dell'olio extravergine d'oliva che, come sappiamo, è l'unico a possedere il famoso HDL, il colesterolo buono che agisce come depuratore delle arterie.

Poi c'è il basilico usato di solito come condimento del pomodoro. Il basilico, oltre alle caratteristiche antisettiche, antinfiammatorie, aromatiche e digestive è anche un stimolante per le prestazioni maschili. Proprio cosi!

 

E da qui la proposta:

- PIZZA -

L'ALIMENTO IDEALE DELLA COPPIA: NON INGRASSA LEI E STIMOLA LUI!

A parlare di pizza siamo in tanti. Ognuno ha le sue idee, ognuno dice la sua, però, dai grandi chef al più umile dei pizzaioli, su una cosa siamo tutti d'accordo: preparare una buona pizza è un'arte che si esprime nella bontà dell'impasto oltre che nella qualità degli ingredienti che la condiscono.

I punti di forza della pizza sono:

· la qualità delle materie prime;

· la modalità di lievitazione dell'impasto;

· le modalità di cottura;

· il tipo di guarnizione.

Come vediamo, al primo posto troviamo la qualità delle materie prime. E' questo il motivo per quale abbiamo scelto le farine di agricoltura biologica. Per venire incontro ai nostri consumatori che sono sempre più attenti all'alimentazione, ai medici e nutrizionisti che sono sempre più favorevoli all'utilizzo di farine provenienti dall'agricoltura biologica.

Con le farine biologiche la pizza guadagna in gusto e fragranza e il pizzaiolo dimostra sensibilità nella selezione delle materie prime.

Testo a cura di Marius Istoc

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Agosto 2010 15:06